Qual è il ruolo delle web directory locali nella Local SEO?

Directory locali: che cosa sono e come servirsene per far fiorire la propria attività

Per le attività territoriali, le directory locali possono rappresentare una risorsa preziosa nel settore della Local SEO, dal momento che servirsene può aiutare considerevolmente ad aumentare la propria visibilità e, di conseguenza, a raggiungere un bacino di utenze potenzialmente molto più ampio.

Per gli esercizi che si basano sul contatto diretto con il pubblico e che propongono delle offerte strettamente centrate su una definita area geografica è fondamentale emergere in un mercato sempre più affollato dalla concorrenza e acquisire il rilievo necessario per presentarsi come la società più competente e adatta a soddisfare le esigenze dei clienti. È proprio a questo che mira la Local SEO, e per sapere come ottimizzarla è fondamentale conoscere il modo in cui sfruttare le directory locali.

Di seguito vedremo nel dettaglio cosa intendiamo per local SEO, e in che modo le web directory giocano un ruolo importante nella promozione di un’attività.

directory locali per SEO attività locali

Local SEO: di cosa si tratta

Prima di tutto, facciamo un passo indietro e chiariamo il concetto di Local SEO (detto anche SEO locale). Con questa espressione si indica un insieme di azioni che vengono effettuate con un obiettivo specifico, ovvero quello di ottenere la migliore posizione possibile in rete nel momento in cui un utente utilizza un motore di ricerca per trovare una risposta a una sua domanda o necessità.

Tuttavia, rispetto alla SEO tradizionale, quella locale presenta una particolarità in più, che consiste nel fatto che la query, ovvero la domanda che viene posta, include parole chiave che fanno riferimento al nome di una città, oppure termini come “nelle vicinanze”. È proprio questo dettaglio in più a contraddistinguere l’aspetto locale di questo particolare tipo di SEO, che è adatto soprattutto alle aziende che lavorano grazie al contatto diretto con un pubblico che si trova nei dintorni.

Ovviamente il posizionamento migliore per la propria azienda sul web deve essere garantito attraverso delle operazioni particolari, come si accennava poco fa. Una di queste è, per l’appunto, l’inserimento dell’esercizio nelle directory locali più importanti.

Nel prossimo paragrafo ci occuperemo di capire come effettuare questo passaggio in modo che possa rivelarsi una strategia vincente.

Che cosa sono le directory locali, quali vantaggi offrono e come sceglierle

Le directory locali sono delle risorse web importantissime per il successo di un’attività. Fondamentalmente si tratta di siti che mostrano all’utente che sta navigando in rete un elenco delle società e dei professionisti che potrebbero aiutarlo a risolvere il suo problema, organizzando le diverse strutture sulla base della collocazione geografica, così che egli possa visualizzare quelle che si trovano nelle immediate vicinanze.

In certi casi le directory permettono alle aziende di fornire una scheda descrittiva della propria attività, così che possano farsi pubblicità e fornire al cliente che ne ha bisogno alcune informazioni essenziali, come l’indirizzo fisico della sede o il numero di telefono. Generalmente si tratta di un’opzione cui si ha libero accesso: nella maggior parte dei casi, l’inserimento della scheda relativa al proprio esercizio avviene in modo gratuito.

Naturalmente, questa affermazione va considerata al netto delle spese dovute al materiale pubblicitario che viene stampato per provvedere al marketing attraverso mezzi convenzionali. Ciò rappresenta un enorme vantaggio per un’azienda, che può contare sempre su una pagina web, o sui social di maggior respiro, aggiornabile in tempi rapidi, e per il cliente, che può esplorare in qualsiasi momento i servizi offerti, così da orientarsi nella scelta dell’impresa che meglio risponde alle sue necessità e interagire con essa.

Le aziende che intendono sfruttare una directory locale per acquisire maggiore visibilità sul web si trovano in primo luogo di fronte a una questione di importanza fondamentale, ovvero la scelta delle migliori directory gratis di aziende italiane, che possano sortire un effetto più consistente. Innanzitutto, è opportuno precisare che non è conveniente pensare al singolare: Internet, infatti, brulica di siti che svolgono questo ruolo, e limitarsi a sceglierne uno è restrittivo.

Pertanto, meglio parlare di directory locali al plurale, operando dunque una selezione tra quelle sulle quali l’impresa deve assolutamente essere presente per potersi aggiudicare un posto di rilievo tra gli esercizi locali analoghi. Per effettuare questa decisione, occorre tenere in considerazione alcuni specifici fattori che possono rappresentare dei validi parametri su cui basarsi. Per prima cosa, bisogna accertarsi della comprovata importanza e affidabilità della directory, verificando da quanto tempo è presente online, se è ben visibile e come viene valutata dagli utenti che in precedenza se ne sono serviti.

Non esiste, infatti, sistema più sicuro che affidarsi a chi ha vissuto l’esperienza di prima mano. Ovviamente bisogna considerare anche l’esperienza di navigazione che essa offre, che deve essere semplice, intuitiva e non macchinosa, così da invogliare gli utenti a impiegarla. Allo stesso modo, è essenziale giudicare in che modo la directory stessa si presenta: se si tratta di un sito autorevole o supportato a livello finanziario da un’azienda di spicco. Talvolta, poi, può essere utile orientarsi su una directory che si rivolge a una nicchia ristretta, all’interno della quale è più facile emergere. Infine, non bisogna trascurare di prestare attenzione anche alle directory che fanno concorrenza a quelle selezionate.

Il potenziale delle directory locali: come può essere ottimizzato

Quando finalmente la scelta delle directory che si occuperanno di promuovere l’attività è stata effettuata, occorre provvedere all’inserimento vero e proprio dell’esercizio. Anche in questo caso, è necessario seguire delle regole auree per farlo nel modo migliore. Innanzitutto, sono indispensabili tre dati, che devono essere inseriti in modo preciso e privo di errori: nome dell’azienda, indirizzo e informazioni di contatto. Attenzione al numero di telefono, che deve essere comprensivo del prefisso locale al fine di evitare equivoci. È fondamentale dare alla correttezza dei dati il giusto peso, dal momento che un’informazione riportata in modo errato può incidere negativamente sulla funzionalità della pubblicità, e contribuire a un pessimo giudizio da parte dell’utente, che difficilmente si rivolgerà di nuovo alla società in questione.

Fatto ciò, è possibile ampliare le informazioni contenute nella scheda inserendo ulteriori dettagli, ad esempio la categoria di riferimento, o gli orari di apertura durante i quali il servizio è attivo. Foto e video possono rappresentare un arricchimento in più, se di buona qualità, che invoglierà i consumatori a rivolgersi all’azienda. Sul lungo termine non bisogna trascurare la propria presenza all’interno del sito: può darsi che, col tempo, qualche informazione debba essere modificata, ad esempio in seguito a un trasferimento o a un cambiamento negli orari di apertura.

In tal caso è vitale essere pronti ad aggiornare tempestivamente i dati, così che il pubblico possa usufruire di informazioni sempre corrette e valide. Per fare ciò, è necessario poter detenere il pieno controllo della propria scheda all’interno della directory, e proprio a tale scopo alcuni siti richiedono alle aziende di dimostrare di essere il titolare dell’esercizio, così che sia possibile modificare le informazioni in tempo reale quando necessario.